esito assemblea soci 2018

Trasparenza e condivisione

Lo scorso 23 marzo si è tenuta assemblea dei soci della nostra sezione, evento annuale durante il quale la dirigenza del consiglio ha illustrato a tutti i soci il bilancio dell'anno 2017, e condiviso con tutti i presenti le attività svolte e gli obiettivi per l'anno in corso.  Ottima la partecipazione dei soci, sempre più coinvolti e propositivi: oltre a condividere quanto fatto durante la serata i soci hanno potuto condividere idee e proposte. L'assemblea si è chiusa con la consegna delle aquile d'oro al Sig. Alberto Senaldi (socio da 50 anni) e ai due fratelli Bassani Alberto e Massimo (soci da 25 anni) .

Lettera di apertura del presidente

Cari Soci, l’anno appena trascorso ha visto il consolidarsi di un’attività di rinascita della nostra sezione, dovuta alla grande attività svolta dal consiglio direttivo al vertice ed al coordinamenti di tanti soci che si sono messi in gioco in prima persona affinché le attività sezionali funzionino al meglio e la proposta fornita sia varia e seriamente organizzata. Non mi stancherò mai di ripetere come dietro le quinte il lavoro sia davvero tanto ed impegnativo, posto che l’uscita domenicale è la punta dell’iceberg di un’opera certosina: sopralluoghi, assicurazioni, tesseramenti, prenotazione di guide e rifugi, gestione e dell’attrezzatura, informativa ai partecipanti, accompagnamento. Tutto questo non esisterebbe senza i nostri volontari, soci che come tutti noi si mettono a disposizione dell’altro in un sistema solidaristico che contraddistingue il club alpino italiano in ogni sua attività.

Il 2017 è stato denso di impegni, attività ed appuntamenti: l’escursionismo, con offerte di ogni tipo, estivo ed invernale e la proposta per quest’anno di trekking su più giorni; gli  appuntamenti cittadini tra cui l’immancabile fiera del castello ed il calendimaggio, che mai come quest’anno ha dato riscontri più che positivi di partecipazione; l’attività del rifugio Somma, che vive grazie alla fatica di chi si dedica a titolo completamente volontaristico alla gestione ed all’ esecuzione di opere ordinarie e straordinarie (non dimentichiamo che quest’anno è stata eseguita la ritinteggiatura degli esterni, tra le altre cose); da ultimo, si è appena conclusa la seconda edizione di “ciaspolando insieme”, quest’anno organizzata con la sottosezione di varano borghi con risultati inaspettati. Tanto è stato fatto, tanto si può fare, ma servono braccia e menti, servite tutti voi, perché essere soci non è solo ritirare il bollino all’inizio dell’anno, bensì contribuire alla vita di sezione in base alle proprie capacità e volontà, posto che il nostro futuro come sezione dipende solo da noi.  Spero dunque che i collaboratori possano essere sempre più così da poter offrire sempre di più a soci vecchi e nuovi.

Desidero concludere ringraziando il consiglio direttivo ed i soci che tanto fanno, soprattutto per supportare e sopportare una presidente poco presente fisicamente, anche se molto presente con il cuore, visto l’amore che prova per questa meravigliosa associazione quale è il club alpino.

Chiara Mussi

gallery

Gli argomenti trattati

Tra i vari punti all'ordine del giorno  lo stato economico dell'associazione,  strettamente collegato alla gestione del Rifugio Somma. Quest'anno abbiamo affrontato spese straordinarie quali l’acquisto di un nuovo forno (in parte acquistato grazie ad una raccolta fondi promossa dal gruppo giovani), i costi dell'elicottero per trasporto di materiale per il riscaldamento  ( osservando che la legna e il trasporto su gomma sono stati regalati da nostri soci e volontari che si sono adoperati per ammortizzare il più possibile la spesa ) 

Grande soddisfazione per l’opera di tinteggiatura del rifugio, anche in questo caso resa possibile grazie alla presenza di numerosi volontari e professionisti nostri soci, e con il decisivo supporto degli sponsor Sikkens e DELP aziende del settore edilizia e vernici che hanno fornito
gratuitamente tutto il materiale occorrente.
La stagione, fortunatamente caratterizzata da sostanziali favorevoli condizioni meteorologiche,
ha permesso quindi un risultato positivo anche se l’attività necessita di continue e costanti attenzioni,anche nel campo mediatico, per il proseguimento del trend positivo.

La nostra sezione ad oggi conta 280 soci iscritti, di cui n.187 ordinari, n.78 familiari, n. 17 giovani. Tra gli eventi organizzati dal CAI, sono sottolineati i discreti risultati derivanti da  Calendimaggio e da una cena sociale, iniziative che hanno visto il rilevante impegno dei soci volontari che hanno contribuito sia con la loro opera sia apportando beni che hanno consentito di migliorare i risultati.

Tra le novità di quest'anno: la realizzazione di magliette tecniche personalizzate con il logo del Rifugio, realizzazione curata dal “gruppo giovani” . Ulteriori spese si sono rese necessarie per l’acquisto di materiale tecnico (ciaspole, ramponi, set ferrata, corda) strumenti ora disponibili a tutti coloro che frequentano la nostra sezione, e in particolare dei più giovani o di chi vuole avvicinarsi a specifiche attività senza effettuare iniziali investimenti.  

Tra gli eventi in programma la realizzazione di una giornata al Rifugio con la presenza di un gruppo musicale nell’ambito dell’iniziativa  “musica in quota” già favorevolmente sperimentata nel circuito dei rifugi dell' Ossola e che si terrà il 10 agosto 2018.
Durante la fase di chiusura dell'assemblea il  Vice presidente Andrea Zanardi relaziona più dettagliatamente in merito alle attività avviate e ai progetti futuri e lancia ai presenti un appello per una sempre più larga partecipazione dei soci alle molteplici attività, anche con un coinvolgimento limitato, al fine di evitare l’aggravio di incombenze su poche persone. Una migliore distribuzione dei compiti e una più attiva partecipazione sono le indispensabili premesse per una continuità della nostra associazione.
In chiusura  Prende la parola il Delegato della Sottosezione di Arsago Seprio, sig Luigi Poletti, che esaustivamente presenta l’attività dello scorso esercizio, sia quella escursionistica sia il
rilevante impegno profuso nella gestione e miglioramento del Rifugio di proprietà Alpe Laghetto.
 L’Assemblea chiude con la premiazione della ricorrenza del venticinquennale dei soci Bassani Alberto e Bassani Massimo, recentemente iscritti alla nostra Sezione e con i quali dal corrente anno si è sviluppata positiva collaborazione nell’ ambito escursionistico. Per ultimo viene premiato il socio Senaldi Alberto in occasione della ricorrenza del cinquantesimo anno di iscrizione al CAI che nel ringraziare a testimonianza del suo attaccamento alla Sezione si impegnerà finanziariamente per il pagamento della quota di affitto della sede richiesta da quest'anno dalla Parrocchia, proprietaria dell'immobile. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *