14 luglio ’18 – Guglie del Lebeldun

Escursione di 2 giorni con notte in rifugio in alta montagna

Bellissima escursione alla scoperta di un ambiente glaciale e di grande interesse geologico e paesaggistico, tra panorami mozzafiato in una località davvero poco frequentata nei pressi del Rif. Somma.

1 giorno - salita da Morasco, lungo la strada sterrata che costeggia il Lago di Morasco fino all’attacco del sentiero G39 nei pressi della testata della valle che conduce al Lago Sabbioni dove si trova il Rifugio Somma. In circa 2ore e 30 si arriva al Rifugio Somma con splendida vista sul Lago Sabbioni e sul gruppo dell’Hohsanhorn e dell’Arbola. Pomeriggio di relax con Cena e  pernottamento al Rifugio Somma.

2 giorno – L'itinerario parte sul sentiero dapprima ben tracciato che sale fino alla cava di pietra, poi meno visibile che scende al Lago Gemelli di Ban. In un'ora circa di cammino si arriva al laghetto, un bacino glaciale dove si rispecchiano le bellissime e scure cime dei Gemelli di Ban. Da qui il sentiero non è più visibile e si risale dolcemente su terreno morenico e pietraia su un'itinerario senza traccia. Ben presto ci si ritrova in un ambiente lunare, privo di vegetazione risalendo lungo quello che era il sedime morenico di un ghiacciaio ormai scomparso. Da qui la vista è eccezionale sulle cime della dell’Ossola, sulla Valle del Vannino, fino al monte Rosa. Un breve strappo lungo la cresta sud conduce alla Cima del Pizzo del Costone 2950 mt  che si abbandona a quota 2936 m scendendo verso un'ampia sella sabbiosa da cui emergono le "bianche guglie", una formazione calcarea bianchissima che si distingue nel paesaggio severo e scuro. Dopo una breve sosta rientro al Rifugio, pranzo e ritorno alle macchine.

!! ATTENZIONE: anche in estate è molto probabile che il sentiero sia ricoperto da manto nevoso

Per info : Andrea Zanardi 3461845165

Scarica la scheda dell'escursione

 

Gallery