Tesseramenti e rinnovi soci 2018

Aperte le iscrizioni e i rinnovi al Club Alpino Italiano

A partire da gennaio, come di consueto, sarà possibile recarsi in sede in via Briante 23 a Somma Lombardo e rinnovare la propria iscrizione al CAI per l'anno 2018. Ricordiamo inoltre che la copertura assicurativa inclusa nel costo di tesseramento e rinnovo, avrà validità dal giorno di iscrizione fino al 31 marzo 2019 .

Costi e modalità di iscrizioni

Ricordiamo inoltre che per i Soci è posssibile rinnovare il bollino alla Sezione fino al 31 marzo 2018 senza interrompere la copertura assicurativa e mantenedone i benefit sotto elencati

  • Partecipare ad attività ed escursioni organizzati dalle tante Sezioni del C.A.I. senza dover attivare estensioni assicurative.
  • Copertura assicurativa per infortuni avvenuti nelle attività sociali indette dalle Sezioni del C.A.I.;
  • Sconti sul pernottamento nei rifugi del CAI e degli altri Club Alpini esteri aderenti all’Unione Internazionale Associazioni Alpinistiche;
  • Abbonamento alla rivista “Montagne 360°” e ai notiziari sezionali
  • Utilizzo gratuito della App GeoResQ, servizio gestito dal Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS)
  • Uso del servizio Biblioteca e dei materiali tecnici a noleggio della Sezione;
  • Sconti presso i negozi convenzionati e noleggio attrezzature

Vai alla pagina dedicata

Icona 2018 Le Grandes Jorasses

Per l'anno 2018 il CAI ha deciso di ricordare la la Prima salita di Riccardo Cassin, Ugo Tizzoni e Gino Esposito, 4-6 agosto 1938 -  considerata la prima via sulla parete nord della punta Walker delle Grandes Jorasses. Le Grandes Jorasses sono un gruppo di cime granitiche che si trovano nella parte settentrionale del massiccio del Monte Bianco, sulla linea di frontiera tra l'Italia e la Francia. Nel versante sud italiano sovrastano la Val Ferret in Valle d'Aosta; nel versante nord francese si affacciano sul ghiacciaio di Leschaux.  Il versante nord delle Grandes Jorasses è un'immensa parete granitica tra le più grandi delle Alpi (1.000 m di altezza per quasi 1200 m di lunghezza) che negli anni trenta rappresentò uno degli "ultimi problemi delle Alpi".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *